Tag Archivio: In Evidenza

Temi e Problemi n. 1/2017: ABruzzESi e Salute

Temi e Problemi n.1/2017: ABruzzESi e Salute

Il CRESA presenta ABruzzESi , una nuova serie di studi che, prendendo spunto dal progetto nazionale dell’Istat BES, vuole indagare su molteplici aspetti della società che ne determinano il grado di benessere e ne influenzano una possibile crescita equa e sostenibile. I 12 ambiti presi in considerazione dall’Istat sono: salute, istruzione e formazione, lavoro e conciliazione tempi di vita, benessere economico, relazioni sociali, politica e istituzioni, sicurezza, benessere soggettivo, paesaggio e patrimonio culturale, ambiente, ricerca e innovazione, qualità dei servizi.

Continua a leggere

CRESA INFORMA N. 9/2017

Durante il III trimestre 2017 i registri delle Camere di commercio hanno rilevato in Abruzzo la nascita di 1.589 imprese e la cessazione di 1.390 (considerando anche le cancellazioni d’ufficio) cosicché il saldo è risultato positivo (+199) e diventa ancora più consistente (+425) al netto delle cancellazioni d’ufficio. Se nell’analisi si includono le cancellazioni d’ufficio, emergono le province di Pescara (+188) e di Teramo (101). È quanto emerge dalle elaborazioni che il Cresa ha svolto sulla base dei dati Infocamere-Movimprese, il Sistema informativo delle Camere di Commercio.

Continua a leggere

CRESA INFORMA N. 8/2017

speed

Nell’ampio dibattito apertosi negli ultimi anni circa l’inadeguatezza del Pil a misurare il benessere di una società, si inserisce l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) che ha elaborato una batteria di indicatori volti a misurare a livello di regioni i diversi aspetti che concorrono a determinare il livello di qualità della vita dei cittadini.

Continua a leggere

CRESA INFORMA N. 7/2017

grafico

In Abruzzo al 30 giugno 2017 le donne guidano il 30,8% delle imprese giovani. Il risultato è molto positivo perché superiore al peso delle imprese guidate da donne tra quelle totali (25,8%). Inoltre, questi valori sono più elevati dei dati italiani (rispettivamente 28,6% e 21,8%) e collocano la regione al terzo posto delle relative graduatorie nazionali per presenza femminile sia tra le imprese giovani (superata solo da Umbria e Molise) sia tra le imprese totali (superata solo da Molise e Basilicata).

Continua a leggere
1 2 3