Tag Archivio: Manifatturiera

CONGIUNTURA ECONOMICA ABRUZZESE N. 3/2015

LA MANIFATTURA ACCELERA NEL TERZO TRIMESTRE 2015

SEGNALI INCORAGGIANTI ANCHE DA ALTRI SETTORI, MA LA STRADA È LUNGA

Nei primi tre trimestri del 2015 l’attività economica in Abruzzo ha mostrato un ulteriore generale recupero. Con riferimento a questo periodo, i risultati delle rilevazioni della Banca d’Italia sulle imprese manifatturiere abruzzesi con almeno 20 addetti sono positivi: quasi il 60% degli imprenditori intervistati ha dichiarato un fatturato in crescita rispetto al 2014. La ripresa delle vendite dalle imprese esportatrici si è estesa anche a quelle che operano per lo più sul mercato interno.

Continua a leggere

CONGIUNTURA ECONOMICA ABRUZZESE N.1-2/2015

ON LINE!

Benvenuti nel Web!
Questo numero segna l’inizio della nostra avventura digitale.
Pur cambiando la “forma” lo strumento e, soprattutto, i suoi contenuti non subiranno modifiche se non di natura tipografico-editoriale.
Sarà più snello, facilmente accessibile e consultabile e soprattutto stampabile da chiunque: addetti ai lavori, studiosi o semplici interessati.

Continua a leggere

CONGIUNTURA ECONOMICA ABRUZZESE N.4/2014

La lunga durata della crisi rischia di produrre effetti permanenti, che rendono più difficile superarla, e la fanno avvitare su sé stessa. È difficile, e lungo, far nascere l’industria, ma se essa scompare è impossibile farla rinascere. L’Italia è la seconda potenza industriale europea e uno dei principali produttori manifatturieri del mondo, e grazie a ciò finora ha tenuto certamente meglio degli altri paesi periferici.

Continua a leggere

CONGIUNTURA ECONOMICA ABRUZZESE N.3/2014

La crisi ha avuto conseguenze gravose sulla base produttiva industriale di tutto il territorio nazionale: nel periodo 2007-2013 il numero di imprese manifatturiere attive si è contratto ovunque in Italia.

La flessione delle imprese è stata più consistente nella ripartizione meridionale (-20,6%) rispetto al Centro Nord (-17%). L’Abruzzo (-16%) si è collocato leggermente al di sotto della dinamica media nazionale (-18%).

Continua a leggere

Congiuntura Economica Abruzzese n. 2/2014

Come era già apparso chiaro alla fine dello scorso anno il 2013 è stato, probabilmente, uno degli anni più duri della crisi per l’Abruzzo. In base alle stime di Prometeia
elaborate nel luglio scorso, nel 2013 il Pil dell’Abruzzo si è ridotto, infatti, del 4,1% rispetto all’anno precedente (-1,9% l’Italia; -4% il Mezzogiorno), facendo registrare la dinamica peggiore dal 2009 (quando la riduzione era stata di -6,4%). Nel complesso, tra il 2007 e il 2013 l’Abruzzo ha perso 2,5 miliardi di euro di Pil in termini reali.

Continua a leggere

Congiuntura Economica Abruzzese : N. 1/2014

Dopo quasi un biennio declinante, nei primi mesi del 2014 la produzione industriale in Abruzzo torna a mostrare un segno positivo.
La buona performance dei livelli produttivi, accompagnata dai risultati positivi di tutti gli altri indicatori congiunturali – inclusi, per la prima volta dopo un lungo periodo negativo, gli ordinativi interni – è associata al miglioramento del clima di fiducia delle imprese.

Continua a leggere
1 2