Tag Archivio: primo

CRESA INFORMA N. 3/2016

grafico

3.140 posti di lavoro offerti dalle imprese nel I trimestre 2016

Per il primo trimestre 2016 le imprese abruzzesi prevedono 4.770 assunzioni programmate che, confrontate con le 4.140 uscite – determinate da scadenza di contatti, pensionamento e altri motivi – generano un saldo di 630  lavoratori in più.

Continua a leggere

ECONOMIA E SOCIETA’ IN ABRUZZO – RAPPORTO 2014

Nonostante il miglioramento rispetto all’andamento dell’anno precedente, il 2014 è stato ancora un anno negativo per l’economia italiana, così come risulta evidente dalla lieve flessione del Pil (-0,2%). Le previsioni attualmente disponibili e i segnali rilevati nel primo semestre fanno prefigurare per il 2015 l’inizio di una fase di ripresa, soprattutto per le aree centrosettentrionali del Paese, che saranno in grado di trarre maggiore vantaggio da alcune situazioni particolarmente favorevoli verificatesi sui mercati internazionali, quali l’accelerazione della domanda mondiale e il deprezzamento dell’euro.

Continua a leggere

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE IMPRESE EDILI, COMMERCIALI E ARTIGIANE

I SEMESTRE 2015

L’edilizia registra alcuni segnali positivi quali l’incremento annuo di fatturato e commesse e la crescita semestrale dell’occupazione. Proseguono le difficoltà del settore commerciale con diminuzioni del fatturato e dell’occupazione e aumento dei costi.

L’artigianato mostra risultati negativi di fatturato e ordini ma l’occupazione cresce leggermente nel semestre.

Le previsioni sono negative per commercio e artigianato e positive per l’edilizia.

Le grandi imprese registrano le migliori performance tendenziali degli indicatori.

Continua a leggere

Indagine congiunturale sulle imprese manifatturiere: I trimestre 2015

PRODUZIONE 1,2% FATTURATO 0,3% FATTURATO ESTERO 3,0% OCCUPAZIONE -1,6%

(Variazioni % rispetto al I trimestre 2014)

I risultati della rilevazione sul I° trimestre 2015 sono moderatamente positivi. Si evidenzia una accelerazione del settore manifatturiero abruzzese dopo la fase di rallentamento che aveva caratterizzato la seconda metà dell’anno passato. La contenuta portata della ripresa non si è riflettuta sulle dinamica occupazionale tendenziale che continua a restare negativa. Segnali incoraggianti vengono dai principali settori di specializzazione della regione.

Continua a leggere
1 2 3 4